• RV Venturoli, Vendita Sementi e Frumenti Ibridi

Sementi RV Venturoli

Progetto CERTI (FEASR)

R.V. Venturoli S.R.L. è capofila e beneficiario del contributo sul Programma di Sviluppo Rurale 2014 - 2020 finanziato da Reg. (UE) n. 1305/2013.

Progetto CERTI (FEASR)

Il progetto è finanziato sul Tipo di operazione 16.1.01 – Gruppi operativi del partenariato europeo per l’innovazione: “produttività e sostenibilità dell’agricoltura” – Focus Area P4B, Bando delibera di Giunta Regionale n. 754/2022

Progetto CERTI N. 5514582

Titolo: Colture estive resilienti

Partners di progetto

  • Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
  • DINAMICA Soc. Cons a r.l.
  • Società Agricola Eredi Boriani Carlo
  • Coltivare Fraternità Società Cooperativa Agricola e Sociale
  • Società Agricola Antonellini Laura e Tiozzo Marisa – Società Semplice
  • Euroservizi SRL
  • Società Agricola La Cassina S.R.L. 
  • Associazione Italiana Sementi

 

RESPONSABILE TECNICO-SCIENTIFICO: SARA BOSI  DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI – DISTAL – ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA.

RESPONSABILE ORGANIZZATIVO: CARLA CORTICELLI LIBERO PROFESSIONISTA PER R.V. Venturoli S.R.L.

FONTE FINANZIAMENTO: PSR 2014 – 2020 Regione Emilia Romagna – Autorità di Gestione: Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca.

COLLEGAMENTI CON IL SOSTEGNO DI CUI BENEFICIA L’INTERVENTO: Il progetto, attraverso la Misura 16.01, è riferito alla Priorità 4 “Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura”, e alla Focus Area P4B “Migliore gestione delle risorse idriche, compresa la gestione dei fertilizzanti e dei pesticidi”, poiché vengono realizzate attività di sperimentazione finalizzate allo sviluppo di strategie per migliorare la resilienza di alcune colture estive (sorgo e miglio).

SOSTEGNO FINANZIARIO RICHIESTO
COSTO TOTALE € 215.024,63
% FINANZIAMENTO € 198.214,66

Obiettivi del progetto
Il progetto si pone come obiettivo principale quello di valutare le performance agronomiche e l’adattabilità ai cambiamenti climatici di cereali estivi, quali il sorgo (Sorghum bicolor) e il miglio (Panicum miliaceum), valutando la loro adattabilità alle condizioni che di volta in volta si presentano e mettendo a punto tecniche agronomiche a basso impatto.

Descrizione delle attività

AZIONE A1 - Attività di coordinamento, gestione del Gruppo Operativo e organizzazione riunioni
AZIONE B1 - Studio di fattibilità relativo agli aspetti organizzativi, all’analisi del contesto e dei temi oggetto della proposta progettuale
AZIONE B2 – Prove parcellari eseguite su sorgo (Sorghum bicolor) e su miglio (Panicum miliaceum) per la valutazione delle caratteristiche adattative per la resistenza agli stress compatibili con una resa elevata
AZIONE B3 – Sperimentazione on farm per una preliminare definizione del protocollo di coltivazione
AZIONE B4 – Elaborazione dei risultati ottenuti: definizione degli aspetti tecnici ed economici del protocollo di coltivazione e della sostenibilità ambientale
AZIONE B5 - Divulgazione in ambito PEI e Piano di divulgazione
AZIONE B6 - Formazione

Risultati attesi
I risultati attesi consistono nell’identificazione di genotipi di sorgo e miglio meno esigenti del mais in termini di input chimici e di esigenze idriche, con le relative tecniche colturali a basso impatto, consentirà di razionalizzare le risorse idriche e ridurre sensibilmente i trattamenti insetticidi.

I risultati potranno essere utilizzati non solo dalle aziende agricole collegate al capofila e all’Università di Bologna, ma da tutte le aziende che intendono diversificare la coltura del mais.

In particolare, il capofila, anche attraverso Assosementi, partner del progetto, e CONVASE (Consorzio per la valorizzazione delle sementi) alle quali è anche associato, potrà assicurare una efficace applicabilità dei risultati, attraverso una rete di tecnici specializzati e di aziende organizzate e renderà più efficace anche le azioni di divulgazione, formazione e consulenza.

Le tecniche e i genotipi individuati consentiranno i seguenti risultati, resi fruibili con la realizzazione di un manuale e degli altri prodotti divulgativi:

a. Identificazione di varietà più resilienti ai cambiamenti climatici, in particolare: meno soggette a problematiche fitosanitarie, più competitive nei confronti di infestanti e in grado di garantire livelli produttivi e qualitativi ottimali anche in condizioni di stress idrici e termici. Queste varietà saranno individuate attraverso le prove in campo e l’utilizzo e l’elaborazione di dati riguardanti diversi anni di sperimentazione realizzati dai partner del progetto;

b. Identificazione di varietà più resilienti in termini di minor suscettibilità alle avversità in modo da determinare un minore utilizzo di mezzi tecnici impattanti per l’ambiente e un concreto vantaggio ambientale;

c. Risparmio economico oltre che ambientale per il minore utilizzo di mezzi tecnici e di risorse idriche.

Risultati del progetto (quando disponibili)

Seme certificato, 5 ragioni per cui sceglierlo

Il seme certificato è il fulcro di un sistema produttivo orientato alla qualità e alla tracciabilità.
L'impiego di seme certificato dà vita a un sistema virtuoso di cui beneficioano gli agricoltori e i consumatori nel rispetto dell'ambiente.

è conveniente
è garantito
è legale
è tracciato
è frutto della ricerca genetica più avanzata

Richiedi un contatto commerciale

Rivolgiti alla rete di vendita in tutta italia.

RV Venturoli srl


Via del Fiffo, 1
40065 Pianoro (Bologna) Italy

Fax 051 775 823