• RV Venturoli, Vendita Sementi e Frumenti Ibridi

Sementi RV Venturoli

Progetto CERTI (FEASR)

R.V. Venturoli S.R.L. è capofila e beneficiario del contributo sul Programma di Sviluppo Rurale 2014 - 2020 finanziato da Reg. (UE) n. 1305/2013.

Progetto CERTI (FEASR)

Podcast

22 gennaio 2023
Progetto Certi. Obiettivi del progetto
18 febbraio 2023
Il codice di condotta dell'Unione Europea sulla condivisione dei dati nel settore agricolo mediante un accordo contrattuale
11 aprile 2023
Andamento delle attività e delle azioni del progetto aggiornamento febbraio 2023
14 dicembre 2023
Andamento delle attività e delle azioni del progetto aggiornamento dicembre 2023

Documenti

Brochure Certi

1° Report Akis-Certi

2° Report Akis-Certi

Il progetto

Il progetto è finanziato sul Tipo di operazione 16.1.01 – Gruppi operativi del partenariato europeo per l’innovazione: “produttività e sostenibilità dell’agricoltura” – Focus Area P4B, Bando delibera di Giunta Regionale n. 754/2022

Progetto CERTI N. 5514582

Titolo: Colture estive resilienti

Partners di progetto

  • Alma Mater Studiorum – Università di Bologna VAI AL PROGETTO  
  • DINAMICA Soc. Cons a r.l. VAI AL PROGETTO  
  • Società Agricola Eredi Boriani Carlo
  • Coltivare Fraternità Società Cooperativa Agricola e Sociale VAI AL PROGETTO  
  • Società Agricola Antonellini Laura e Tiozzo Marisa – Società Semplice
  • Euroservizi SRL
  • Società Agricola La Cassina S.R.L. 
  • Associazione Italiana Sementi

 

RESPONSABILE TECNICO-SCIENTIFICO: SARA BOSI  DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI – DISTAL – ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA.

RESPONSABILE ORGANIZZATIVO: CARLA CORTICELLI LIBERO PROFESSIONISTA PER R.V. Venturoli S.R.L.

FONTE FINANZIAMENTO: PSR 2014 – 2020 Regione Emilia Romagna – Autorità di Gestione: Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca.

COLLEGAMENTI CON IL SOSTEGNO DI CUI BENEFICIA L’INTERVENTO: Il progetto, attraverso la Misura 16.01, è riferito alla Priorità 4 “Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura”, e alla Focus Area P4B “Migliore gestione delle risorse idriche, compresa la gestione dei fertilizzanti e dei pesticidi”, poiché vengono realizzate attività di sperimentazione finalizzate allo sviluppo di strategie per migliorare la resilienza di alcune colture estive (sorgo e miglio).

SOSTEGNO FINANZIARIO RICHIESTO
COSTO TOTALE € 215.024,63
% FINANZIAMENTO € 198.214,66
% Finanziamento ricevuto dal capofila: € 101.190,00

Obiettivi del progetto
Il progetto si pone come obiettivo principale quello di valutare le performance agronomiche e l’adattabilità ai cambiamenti climatici di cereali estivi, quali il sorgo (Sorghum bicolor) e il miglio (Panicum miliaceum), valutando la loro adattabilità alle condizioni che di volta in volta si presentano e mettendo a punto tecniche agronomiche a basso impatto.

Descrizione delle attività

AZIONE A1 - Attività di coordinamento, gestione del Gruppo Operativo e organizzazione riunioni
AZIONE B1 - Studio di fattibilità relativo agli aspetti organizzativi, all’analisi del contesto e dei temi oggetto della proposta progettuale
AZIONE B2 – Prove parcellari eseguite su sorgo (Sorghum bicolor) e su miglio (Panicum miliaceum) per la valutazione delle caratteristiche adattative per la resistenza agli stress compatibili con una resa elevata
AZIONE B3 – Sperimentazione on farm per una preliminare definizione del protocollo di coltivazione
AZIONE B4 – Elaborazione dei risultati ottenuti: definizione degli aspetti tecnici ed economici del protocollo di coltivazione e della sostenibilità ambientale
AZIONE B5 - Divulgazione in ambito PEI e Piano di divulgazione
AZIONE B6 - Formazione

Risultati attesi
I risultati attesi consistono nell’identificazione di genotipi di sorgo e miglio meno esigenti del mais in termini di input chimici e di esigenze idriche, con le relative tecniche colturali a basso impatto, consentirà di razionalizzare le risorse idriche e ridurre sensibilmente i trattamenti insetticidi.

I risultati potranno essere utilizzati non solo dalle aziende agricole collegate al capofila e all’Università di Bologna, ma da tutte le aziende che intendono diversificare la coltura del mais.

In particolare, il capofila, anche attraverso Assosementi, partner del progetto, e CONVASE (Consorzio per la valorizzazione delle sementi) alle quali è anche associato, potrà assicurare una efficace applicabilità dei risultati, attraverso una rete di tecnici specializzati e di aziende organizzate e renderà più efficace anche le azioni di divulgazione, formazione e consulenza.

Le tecniche e i genotipi individuati consentiranno i seguenti risultati, resi fruibili con la realizzazione di un manuale e degli altri prodotti divulgativi:

a. Identificazione di varietà più resilienti ai cambiamenti climatici, in particolare: meno soggette a problematiche fitosanitarie, più competitive nei confronti di infestanti e in grado di garantire livelli produttivi e qualitativi ottimali anche in condizioni di stress idrici e termici. Queste varietà saranno individuate attraverso le prove in campo e l’utilizzo e l’elaborazione di dati riguardanti diversi anni di sperimentazione realizzati dai partner del progetto;

b. Identificazione di varietà più resilienti in termini di minor suscettibilità alle avversità in modo da determinare un minore utilizzo di mezzi tecnici impattanti per l’ambiente e un concreto vantaggio ambientale;

c. Risparmio economico oltre che ambientale per il minore utilizzo di mezzi tecnici e di risorse idriche.

Risultati del progetto (quando disponibili)

Seme certificato, 5 ragioni per cui sceglierlo

Il seme certificato è il fulcro di un sistema produttivo orientato alla qualità e alla tracciabilità.
L'impiego di seme certificato dà vita a un sistema virtuoso di cui beneficioano gli agricoltori e i consumatori nel rispetto dell'ambiente.

è conveniente
è garantito
è legale
è tracciato
è frutto della ricerca genetica più avanzata

Richiedi un contatto commerciale

Rivolgiti alla rete di vendita in tutta italia.

RV Venturoli srl


Via del Fiffo, 1
40065 Pianoro (Bologna) Italy

Fax 051 775 823